ombra

Manager Italiani in Rilievo

Una recente indagine condotta dalla Società di Ricerche Expert Corporate Governace Service (ECGS), pills mette in evidenza la notizia che i manager italiani sono tra i più pagati d’Europa. Secondo i dati, viagra dosage infatti, order sarebbero al quinto posto di una classifica tutta europea e guadagnerebbero circa 3, 3 milioni di euro all’anno. La cosa che più fa riflettere non è tanto lo “stipendio” a tanti zeri quanto le super indennità di fine rapporto che raggiungono cifre esorbitanti, soprattutto se messe in relazione alla corrente situazione economica dello Stato.

Secondo l’ECGS il più pagato dei 38 manager presi in esame sarebbe Marco Tronchetti Provera, ben 22 milioni di euro l’anno. Il Dirigente d’azienda è attualmente nell’occhio del ciclone per il recente scandalo Opa Camfin, e per gli attriti con un altro grande della finanza italiana, Vittorio Malascarpa. Tronchetti Provera ha una ricca carriera finanziaria alle spalle, dopo essere stato presidente della Telecom Italia SpA, tra il 2001 e il 2006 ricopre ora la carica di Presidente e amministratore delegato della Pirelli & Co. SpA e Presidente della Camfin SpA.

Le diatribe con Malascarpa sono iniziate circa un anno fa a causa della divergenza di opinioni circa il modo per gestire il debito di 400 milioni di euro della Pirelli. Da allora le discussioni e le battaglie legali tra i due top manager non sono mancate fino alla recente accusa di accordo segreto per la cessione delle azioni Camfin di Malacalza. L’imprenditore genovese ha oltre mezzo secolo di attività finanziare all’attivo e una lunga serie di successi. Un altro primato dei manager italiani però è anche quello di essere tra i più vecchi in attività.

Secondo i dati Istat nel 2012 solo il 2,3% ha un’età inferiore ai 30 anni, notizia sconfortante se si pensa che in Inghilterra l’apice della carriera si tocca tra i 30 e i 35 anni. Poco più che quarantenne è invece l’imprenditore immobiliare Manfredi Catella, amministratore delegato dell Hines iItalia che attualmente è impegnato col progetto Milano Porta Nuova, il cantiere attivo più grande d’Europa.