ombra

Opzioni Binarie: cose da sapere

Comprendere il funzionamento delle opzioni binarie è molto semplice, ailment in quanto si hanno pochi elementi da valutare al momento della scelta, e nell’ambito delle varie forme di trading sono la forma che più si avvicina all’effettuare una “scommessa”. Infatti chi investe in opzioni binarie non deve acquistare il sottostante sul quale questa è tratta, che può essere rappresentato dalle valute del Forex, da commodities, da azioni o obbligazioni, ma anche dall’andamento di particolari indici (ad esempio il Pil di un dato Paese, e così via), ma deve semplicemente azzeccare la giusta direzione verso cui si muoverà il mercato o l’indice stesso. Gli elementi da valutare sono:

–       la somma da investire, compresa tra un minimo e un massimo che varia da broker a broker;

–       il guadagno che si potrà ottenere (che è fisso e si conosce a priori, e non è condizionato dalle fluttuazioni che potrà subire il mercato nell’orizzonte temporale considerato);

–       il rischio collegato all’operazione misurato in termini di perdita se la scelta dovesse essere sbagliata (e c’è da notare che la perdita, anche se fissa, è sempre maggiore del guadagno che si può ottenere);

–       la durata del contratto che viene scelta (ad esempio 30 minuti, un’ora, ecc);

–       e lo strike price (ovvero il valore che seve essere “battuto” alla chiusura del contratto.

Tutti questi dati vengono fissati liberamente dai broker, per cui ci sarà una grande differenza delle condizioni che si possono trovare in qualsiasi momento sul mercato, così come le differenti modalità di opzioni binarie tra cui scegliere: ci sono quelle che richiedono che alla scadenza lo strike price venga toccato, quelle che invece pagano se ciò non dovesse accadere, e vi sono anche quelle di tipo double che si riferiscono a due strike price, e così via.

Per comprenderne meglio il funzionamento riferiamoci alle opzioni binarie di tipo più semplice, ovvero quelle con un solo strike price e la scelta tra l’opzione call o l’opzione put. Se si ritiene che ad esempio lo strike price alla scadenza verrà superato dal valore del sottostante dell’opzione binaria, allora si opterà per una opzione call, in caso contrario per una put. Quindi se effettivamente alla scadenza il prezzo sarà superiore allo strike price si otterrà il guadagno fisso noto al momento dell’apertura del contratto altrimenti si subirà la relativa perdita, indipendentemente dal valore che il sottostante ha acquistato o le su variazioni, durante il periodo di validità del contratto stesso.